sostenibilità ambientale

Ecco la app che risolve gli sprechi

Gesti semplici e che il più delle volte compiamo quasi senza accorgercene. Ad esempio gettare nel bidone della spazzatura del cibo perché siamo in partenza per un viaggio o ci siamo “dimenticati” di averlo in frigo o nella dispensa. Oppure non utilizzare più un oggetto e abbandonarlo sopra l'armadio o sotto il letto a prendere polvere. Senza pensare che potrebbe essere utile per qualcuno vicino a noi. Quante volte tutti l'abbiamo fatto e tante volte magari ci è dispiaciuto.

Italiano

Trasformi la tua liquidità in vino e fai bene all’ambiente!

Chi avrebbe mai pensato alla possibilità di trasformare la propria liquidità in vino e far anche bene all’ambiente?
Oggi si può, grazie a un’intelligente intuizione dei nostri amici di VIGNETO SOCIALE che propongono una nuova formula di investimento anti-spread e anti-crisi.
La formula è semplice e funziona così...

Italiano

Il “consumo collaborativo” sboccia anche in Italia!

Buone nuove: il “consumo collaborativo” sboccia anche in Italia!

Una volta quando si voleva una cosa la si comprava. Punto. Oggi invece non è più così. O meglio: una stessa cosa può essere fatta in tanti modi diversi. Che si tratti di un oggetto che si desidera, di un viaggio che si vuole fare o di una delle tante azioni quotidiane che costella la vita di tutti noi.

Perché oggi (ma forse anche già ieri, per dirla tutta) esiste il “consumo collaborativo”.

Italiano

Quelle biciclette che danno un senso agli anni Ottanta.

Negli anni Ottanta in Italia c'erano in circolazione più automobili che spalline (!?!). Era più probabile avere un'auto che un telefono, e la macchina si cambiava con la stessa frequenza con cui ci si cotonava i capelli. Perché le auto erano uno status symbol, quasi quanto i fuseaux con l'elastico sotto i piedi e le unghie pennellate di fucsia. Negli anni Ottanta ci abbiamo riempito le discariche, con le automobili.

Italiano

Costruire una fattoria open source è possibile!

Chissà se siete mai stati in una fattoria, e se vi è piaciuta oppure no. Se non ci siete già stati, vi roviniamo la sorpresa: le fattorie non sono esattamente come ce le immaginiamo, tutte cavallini e campi in fiore. Sono grandi, e richiedono un investimento di denaro enorme, soprattutto perché i macchinari che usi per lavorare la terra sono costosi, e li costruiscono poche multinazionali al mondo.

Italiano
Abbonamento a RSS - sostenibilità ambientale